Roma, 17 Settembre 2019  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



09/02/2009 Radio RTM
Presto un presidio di Libera a Vittoria
Si è svolta ieri, a Palazzo Iacono a Vittoria, convocata dall´assessore ai Progetti e alle Iniziative per la promozione della Legalità, Giuseppe Malignaggi, alla presenza di Gianluca Floridia, coordinatore provinciale di Libera, una partecipata riunione delle associazioni che costituiranno, a breve, il presidio di "Libera" a Vittoria. Erano presenti Legambiente, Auser, Rete degli Studenti, Consulta giovanile, Arci, associazione Diritti umani, e i tre gruppi Scout dell´Agesci. Non erano presenti, ma hanno dato la propria adesione, le Acli di Vittoria, l´associazione Antiracket e la Confesercenti. Nel corso della riunione, partecipata per lo più da giovani impegnati in associazioni che, a livello nazionale, aderiscono a Libera e condividono i progetti di educazione alla legalità nel territorio, si è stabilito di aprire un presidio di Libera in territorio vittoriese utilizzando, come sede, uno degli immobili confiscati alla mafia, e di organizzare a Vittoria una iniziativa pubblica del coordinamento provinciale, alla fine di marzo, per lanciare il tesseramento 2009, alla presenza dei vertici nazionali. "Sono fiducioso nella riuscita della iniziativa − ha commentato l´assessore Malignaggi −. Il territorio da tempo richiede un presidio dell´associazione Libera. Dopotutto, Vittoria è stata sempre sensibile ai temi legati ai percorsi di legalità, non soltanto per la decennale iniziativa omonima che si svolge tutti gli anni, nel mese di maggio, nelle scuole, ma anche per aver sempre partecipato, il 21 marzo, alla "Giornata della Memoria e dell´impegno in ricordo delle vittime di mafia" con propri pullman pieni di giovani e studenti. Lo scorso dicembre, a Vittoria si è svolta la tappa finale della Carovana Antimafia di Libera e il Comune di Vittoria, da dieci anni, aderisce ad Avviso Pubblico, associazione degli Enti Locali contro le mafie. Il sindaco, Giuseppe Nicosia, che per anni ha ricoperto il ruolo di vice presidente dell´associazione, ha da poco ricevuto l´incarico di coordinatore del gruppo di lavoro "usura e racket" all´interno del direttivo, come riconoscimento per l´impegno profuso in questi anni nella sua attività amministrativa per la legalità, come il regolamento antipizzo che ha portato alla ribalta nazionale la nostra città". E, a proposito del regolamento antipizzo, il primo cittadino sarà presto chiamato in audizione dalla Commissione Finanze della Camera dei Deputati per relazionare sulle modalità di applicazione dello stesso in materia di tributi locali. Ad annunciarlo è stato il parlamentare del Pd Marco Causi.
 
 

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2019 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam