Roma, 15 Settembre 2019  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



11/01/2011 ANSA
Federalismo: Lega studia novita´. Fli-Udc, valuteremo
ROMA - La Lega apre la trattativa con Terzo Polo e Pd per provare a blindare il federalismo fiscale. Il ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli, incontra i componenti della bicamerale per il federalismo fiscale di Fli (Mario Baldassarri), Udc (Gianluca Galletti) e Api (Linda Lanzillotta) e poi il senatore del Pd Massimo Barbolini, relatore del decreto sul fisco municipale e il vice presidente e il capogruppo del Pd nella bicameralina Marco Causi e Walter Vitali. Ascolta le osservazioni sul provvedimento che la prossima settimana potrebbe essere votato dalla bicamerale e non chiude a modifiche. Anzi. Il ministro si prepara a presentare un nuovo testo che potrebbe accogliere diverse richieste delle opposizioni. Ma sulle novità, specie su quelle che potrebbero comportare un costo, attende di sentire il parere del ministro dell´Economia Giulio Tremonti. Udc e Fli per il momento si riservano di valutare il nuovo testo senza riserve. Da Calderoli "aspettiamo risposte serie", dice il leader dell´Udc Pier Ferdinando Casini. E nei pour parler circola l´ipotesi che Fli e Udc stiano valutando l´astensione sul provvedimento anche se l´Api di Rutelli è più deciso sul no. E´ "difficile" aveva detto ieri Casini, che da parte del Terzo Polo possa esserci un voto favorevole. Il che non esclude, però, la scelta dell´astensione. "Faranno da stampella al governo", dice l´Idv con Antonio Borghesi. Una decisione non sarebbe comunque stata ancora presa e si attendono le novità della Lega che dovrebbero arrivare all´inizio della prossima settimana quando riprenderanno i lavori della bicamerale.
ROMA - La Lega apre la trattativa con Terzo Polo e Pd per provare a blindare il federalismo fiscale. Il ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli, incontra i componenti della bicamerale per il federalismo fiscale di Fli (Mario Baldassarri), Udc (Gianluca Galletti) e Api (Linda Lanzillotta) e poi il senatore del Pd Massimo Barbolini, relatore del decreto sul fisco municipale e il vice presidente e il capogruppo del Pd nella bicameralina Marco Causi e Walter Vitali. Ascolta le osservazioni sul provvedimento che la prossima settimana potrebbe essere votato dalla bicamerale e non chiude a modifiche. Anzi. Il ministro si prepara a presentare un nuovo testo che potrebbe accogliere diverse richieste delle opposizioni. Ma sulle novità, specie su quelle che potrebbero comportare un costo, attende di sentire il parere del ministro dell´Economia Giulio Tremonti. Udc e Fli per il momento si riservano di valutare il nuovo testo senza riserve. Da Calderoli "aspettiamo risposte serie", dice il leader dell´Udc Pier Ferdinando Casini. E nei pour parler circola l´ipotesi che Fli e Udc stiano valutando l´astensione sul provvedimento anche se l´Api di Rutelli è più deciso sul no. E´ "difficile" aveva detto ieri Casini, che da parte del Terzo Polo possa esserci un voto favorevole. Il che non esclude, però, la scelta dell´astensione. "Faranno da stampella al governo", dice l´Idv con Antonio Borghesi. Una decisione non sarebbe comunque stata ancora presa e si attendono le novità della Lega che dovrebbero arrivare all´inizio della prossima settimana quando riprenderanno i lavori della bicamerale.
 

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2019 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam