Roma, 28 Febbraio 2024  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



30/05/2012 M.Causi
ACEA: CAUSI (PD), PARLAMENTARI PDL INOPPORTU
(AGENPARL) - Roma, 29 mag - "Le dichiarazioni rilasciate dai parlamentari romani del PDL all´uscita del loro incontro con il Prefetto sulla vicenda Acea mi sembrano inopportune." E´ quanto dichiara Marco Causi, Pd, componente della Commissione Finanze della Camera.
"Se davvero si vuole stemperare il clima della discussione, occorre
riconoscere che il Sindaco di Roma ha commesso una lunga serie di errori, e che questi errori sono emersi proprio grazie alla forte opposizione messa in campo dal Pd e da tutte le opposizioni capitoline". "Il Sindaco ha affermato per settimane l´esistenza di un obbligo di legge a vendere le azioni Acea del Comune, e il governo lo ha smentito ricordando in sede parlamentare che non
c´è obbligo".
Continua Causi: "Il Sindaco ha ritenuto di portare in Assemblea capitolina una delibera di autorizzazione alla vendita contenente ampi e riconoscibili presupposti di illegittimità, puntualizzati da un parere pro veritate sollecitato dal gruppo consiliare del Pd, salvo poi far circolare una proposta di maxi emendamento che corregge alcuni (ma non tutti) i punti critici che erano stati
sollevati. E ancora, il Sindaco continua ad affermare che sarebbe un danno per Acea dover affrontare una gara per il servizio di illuminazione pubblica di Roma, un contratto che vale appena l´1,5 per cento del fatturato dell´azienda. Perché mai in tutta Italia si fanno le gare, a cui Acea peraltro partecipa, e proprio a Roma va invece protetta la posizione monopolistica dell´azienda ex municipalizzata? E cosa pensano della privatizzazione di Acea i sei milioni di cittadini (per più della metà non romani) che hanno Acea come gestore del servizio idrico, lo hanno scelto perché garantiva una cultura di servizio pubblico e potrebbero domani trovarsi i loro acquedotti gestiti da un´azienda controllata, pur legittimamente, da capitali privati? Per non parlare dell´errore di vendere oggi, con valori azionari così depressi dalla crisi, come ha ricordato lo stesso Presidente Monti."
"Sono questi i punti in discussione sulla vicenda Acea - conclude Causi - Punti di merito, non ideologici, su cui finora il Pd e le opposizioni capitoline hanno sempre avuto ragione. Si ammettano quindi gli errori e si riparta con una vera discussione sul futuro industriale di Acea, anche in relazione ai processi di sviluppo che lo stesso governo nazionale sta studiando nel settore delle utilities locali".
 

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2024 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam