Roma, 18 Settembre 2019  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



29/03/2013 M.Causi
Marco Causi relatore del primo provvedimento esaminato dalla Commissione speciale presieduta da Giorgetti: la recessione si aggrava e l´UE allenta i vincoli per i pagamenti della P.A.

Il Parlamento uscito dalle elezioni di febbraio è, purtroppo, in stallo. Ma le emergenze economiche non possono aspettare. La recessione italiana peggiora da sei mesi e l´Unione Europea ha dato il via libera ad una maggiore flessibiltà di bilancio finalizzata al pagamento dei debiti commerciali delle pubbliche amministrazioni e a una "mini" golden rule sugli investimenti. Le Commissioni speciali istituite da Camera e Senato nelle more della costituzione delle ordinarie Commissioni permanenti (le quali non possono nascere in assenza di una maggioranza di governo), quelle richiamate da Napolitano nella sua dichiarazione di sabato 30 marzo, hanno esaminato la questione, e a me è stato affidato l´incarico di relatore alla Camera, nella seduta di martedì 2 aprile.

Il mandato come relatore mi è stato affidato nella seduta di giovedì 28 marzo, con il voto favorevole di tutti i gruppi parlamentari, fatta esclusione per M5S. In allegato trovate la mia relazione, in cui vengono descritti i dati macroeconomici davvero preoccupanti degli ultimi sei mesi in Italia, le novità europee (e le loro timidezze) e le direttrici per i prossimi provvedimenti che daranno il via ad un piano straordinario di pagamenti dei debiti commerciali delle amministrazioni pubblicbe che vale 40 miliardi in due anni, e che porterà sensibili benefici per la situazione finanziaria delle imprese e per la liquidità dell´intero sistema. Un primo passo di un cammino che sarà ancora lungo (e accidentato) per riportare le politiche economiche europee e italiane verso obiettivi di crescita sostenibile.

Martedì 2 aprile la Camera ha approvato all´unanimità l´aggiornamento dei quadri di finanza pubblica che apre la strada al pagamento dei debiti commerciali della P.A. e alla "mini" golden rule sugli investimenti. Anche M5S ha deciso di convergere sul voto di un´unica risoluzione unitaria. In allegato il mio intervento in aula.

 



 
Intervento in Aula
Relazione al Parlamento

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
 economia 
 finanza pubblica 
 mezzogiorno e sicilia 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2019 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam